COME INAMIDARE LE CREAZIONI ALL'UNCINETTO



Bene bene, credo questo sia un tasto dolente del web, e non perché non vi siano post dedicati a come inamidare gli oggetti, ma perché io non mi sono trovata per niente bene. La prima volta che ho
seguito un consiglio di un blog per inamidare la mia stella di Natale per poco non mi toccava buttare via tutto...e se vedete qui di seguito il lavoro, credo che anche voi vi sareste messe le mani nei capelli!!!


Essendo già il lavoro all'uncinetto lungo e laborioso, dover buttar tutto per un consiglio sbagliato è un vero peccato.

Ma veniamo a noi. Ho utilizzato acqua e zucchero. Ho dovuto inamidare dei girasoli e delle calle. Purtroppo ogni tanto bisogna lavarli e re-inamidarli altrimenti si accumola un sacco di polvere.

La volta precedente avevo utilizzato lo spray che si usa per stirare (via-va) ma l'effetto è durato veramente poco.

Questa volta ho usato:

- 400 ml di acqua (due bicchieri del rubinetto)
- 44 cucchiaini colmi di zucchero.

Ho scoperto che il trucco è di mettere l'acqua sul fuoco e quando inizia ad essere calda si può aggiungere lo zucchero, miscelando bene, e aggiungere il cucchiaino seguente solo quando il precedente è già sciolto. Se lavorate così potete andare avanti all'infinito. Arrivata al numero di 44 cucchiaini io mi sono fermata. Altro trucchetto è sentire l'acqua con un dito e se sentite che è appiccicosa vuol dire che ci siete. Vi consiglio anche di provare con la metà delle dosi perché io ho dovuto buttarne via una buona parte.

Una volta pronta la miscela, procedete così:

- lavare bene i vostri manufatti, con acqua e sapone e se sono bianchi un goccio di varichina delicata li farà tornare belli bianchi, come nuovi. Sciacquare abbondantemente.
- immergere il lavoro nella vostra soluzione e mi raccomando, immergere il lavoro in acqua e zucchero quando la miscela è tiepida; fate assorbire bene il lavoro, sgocciolare l'acqua in eccesso senza strizzare troppo.
- mettere ad asciugare sulla tavola da stiro, ricoperta con uno strofinaccio ripiegato in modo che l'acqua non bagni la tavola e che se dovete usare degli spilli per mettere in tiro il lavoro vi faccia da appiglio per poterli agganciare.



- lasciate asciugare almeno un paio di giorni e comunque fino a che non sono asciutti.

Così facendo a me sono venuti belli duri e per un po' sono a posto!!!

Con queste proporzioni io ho avuto un buon risultato. Avete visto che belle calle?





Nessun commento:

Posta un commento

Potrebbe interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...