PAPPUCCE SQUALO SCHEMA GRATIS









LEGENDA

X: punto basso
t: maglia alta
Aumento: due x nello stesso punto di base
Diminuzione: due x chiuse insieme

MATERIALE

Lana bianca, grigia o blu (SE FINA USATA DOPPIA!)
Uncinetto n° 4
Ago da lana
Feltro bianco o dello stasso colore della lana per il corpo, per le suole
Ovatta
Bottoni o occhi

INIZIAMO

Per prima cosa preparare la suola con il feltro. Prendere una soletta di almeno un numero più grande della misura usata (se non due visto che d’inverno si usano i calzettoni) e ritagliarla nel feltro.

PARTE SOPRA - CORPO

Colore Blu.
1° giro.  9 catenelle
2° giro.  8x
3° giro.  1 aumento, 6x, 1 aumento = 10x
4° giro. 10x
5° giro. .  1 aumento, 8x, 1 aumento= 12x
6° - 8° giro. 12x
9° giro. .  1 aumento, 10x, 1 aumento = 14x
10° - 13° giro. 14x
14° giro. 13x, 1 aumento = 15x
15° -23° giro 15x
24° giro. 13x, 1 diminuzione = 14x
25° giro. 14x
26° giro. 12x, 1 diminuzione = 13x
27° giro. 11x, 1 diminuzione = 12x
28° - 29°  giro. 12x
30° giro. 1 diminuzione, 8x, 1 diminuzione = 10x
31° - 33° giro. 10 x
Fare 2 giri di x intorno alla “suola” che avete creato, partendo prima da un lato ( una catenella e tutte x lungo il fianco) e poi tornate indietro una volta arrivati all’altra estremità. Diamo così un po’ di stabilità alla nostra pappuccia.
Ripartire all’altezza del collo del piede e lavorare quindi in orizzontale.
34° - 47° giro. 13x
48° giro. 6x, 1 aumento, 6x = 14x
49° giro. 6x, 2 aumenti, 6x = 16x
50° giro. 6x, 3 aumenti, 6x = 18x
51° giro. 18x
52° giro. 6x, 6 aumenti, 6x = 24x
53° giro. 24x
54° giro. 1 diminuzione, 20x, 1 diminuzione = 22x
55° giro. 1 diminuzione, 6x,3 diminuzioni, 6x, 1 diminuzione = 17x
56° giro. 1 diminuzione, 4x, 2 diminuzioni, 5x, 1 diminuzione= 13x
57° giro. 6 diminuzioni, 1x = 7x
58° giro. 4 diminuzioni (prendere anche una maglia al lato) = 4x
59° giro. 5 diminuzioni (prendendo parte del bordo) gira.
60° giro. 8x e  1 maglia bassissima. Gira
61° giro. sul lato e 11x
62°- 63° giro. Inizia a imbottire con l’ovatta quella protuberanza che abbiamo creato, in modo da dare  una forma al muso. A questo punto lavorare in tondo (attorno all’ovatta) seguendo una sorta di linea immaginaria creando una fila di punti sulla parte opposta a dove stavate lavorando, ossia sotto il muso. Guardate la figura è più facile a vedere che a spiegare.

 ATTENZIONE in questo punto a rovesciare il lavoro in caso di piede destro e sinistro. Il procedimento per le due suole è identico. Solo in questo punto dovete fare attenzione a girare il muso prima di imbottirlo quando preparate la pappuccia destra.






Continuare a lavorare in tondo per chiudere il muso in questo modo:
64° giro. 1 diminuzione 5x fino alla fine del giro.
65° giro. 1 diminuzione e 3x fino alla fine del giro.
66°-67° giro. 1 diminuzione e 2x fino alla fine del giro.
68° giro. Tutte diminuzioni fino a chiudere con ago e filo.

Tenendo un po’ il filo lungo, arrivare tra una maglia e l’altra (sempre con l’ago) all’altezza del muso, sul bordo, per iniziare 3 giri di x da fare su tutta la parte esterna della pappuccia.


Tenete appiattito il bordo del muso, per la precisione la parte che avete appena ultimato e che crea una sorta di tondo che sarà poi la gengiva dello squalo, e da lì fate un giro di punti bassi fino a riportarvi sul fianco della suola. Come detto i giri sono 3. Vedi foto.










Cucite il corpo del vostro squalo alla suola di feltro un po' prima dei 2/3 della suola usando la lana e l’ago facendo in modo che la vostra pattina di lana “abbracci” la suola.


ATTENZIONE A:
-          non cucire il cavallo del piede troppo stretto, altrimenti non vi entra il piede;
-          non cucire nella punta;
-          quando riprendete sull’altro lato (dopo la punta) a che la pattina sia correttamente posizionata (facile sbagliare in questo punto!!).

Finito il giro di cucitura iniziare a lavorare con il bianco.

1° giro. Partire da sinistra (tenendo il tallone verso voi)  all’attaccatura della lana con il feltro.
Fare un giro di x fino all’altro lato sempre  all’attaccatura con la suola. A questo punto crearsi delle asole per l’uncinetto sulla suola di feltro con l’ago. VEDI QUI.  Se non riuscite a farle troppo vicine non vi preoccupate, lavorerete poi due punti per ogni asola in modo che il lavoro non venga male.

2° giro. Finito il giro tornare indietro nelle asole create, fare due x per ogni asola (lavorando sotto la suola) e una volta arrivati al bivio (attaccatura con parte superiore ) fare una x al punto adiacente (mandibola superiore), una x nel punto superiore  e tornare indietro.

3° giro. Tutte x e 1 diminuzione al centro del tallone, una x al punto adiacente del bivio, una x nel punto superiore  e tornare indietro.

4° - 7° giro. Salta 1 x di base e lavora tutte x fino alla fine della mandibola, una x al punto adiacente del bivio, una x nel punto superiore  e tornare indietro.

8° giro. Salta 1 x di base e lavora tutte x fino alla fine della mandibola, una x al punto adiacente del bivio e gira. (NO la x nel punto superiore)

9° - 10° giro. Tutte x  senza saltare la 1° x di base fino alla fine del giro e torna indietro.( SENZA prendere la x adiacente della mandibola superiore)

11° - 14° giro. Salta la 1° x di base e arriva in fondo al giro.
Fare una fila di denti.

DENTI

Girare il lavoro e tornare indietro verso il tallone.

Lavorare così:
1x, 2 t chiuse insieme nelle due maglie di base successive, 3 catenelle e un punto bassissimo nella stessa maglia di base dell’ultima t. Vedi foto!!



Lavora così facendo sia i denti sopra che sotto.

PINNA DORSALE (x 2)

Fare due pinne identiche e unirle insieme con l’ago. Cucitela poi al dorso dello squalo. Prima di cucire le pinne imbottire lo squalo con carta in modo da rendervi conto meglio della posizione ideale.

1° giro. 9 catenelle
2° giro. 8x
3° giro. 7x (quando giri il lavoro non fai una catenella ma lavori direttamente nella seconda)
4° giro. 7x
5° giro. 6x (quando giri il lavoro non fai una catenella ma lavori direttamente nella seconda)
6° giro. 6x
7° giro. 5x (quando giri il lavoro non fai una catenella ma lavori direttamente nella seconda)
8° giro. 5x
9° giro. 4x (quando giri il lavoro non fai una catenella ma lavori direttamente nella seconda)
10° giro. 4x
11° giro 3x (quando giri il lavoro non fai una catenella ma lavori direttamente nella seconda)
12° giro. 3x
13° giro. 1x, 1 aumento, 3x
Fare una catenella e girare il lavoro per lavorare lungo il lato curvo. Fare tutte x fino alla base della pinna per pareggiare il lavoro.

Attaccare le due pinne e cucirle.



PINNA CAUDALE (DIETRO) x 4

1° giro. 7 catenelle
2°- 4° giro. 6x
5° giro. 5x (salta la prima x di base)
6° giro. 5x
7° giro. 3 x (salta la prima) e 1 aumento
8° giro. 5x
9° giro. 3x, 1 aumento = 5x
10° giro. 3x, 1 diminuzione
11° giro. 2x (salta la prima di base) e 1 aumento
12° giro. 1 catenella torna indietro e fai un giro di x sulla curva.

Unisci le pinne a due a due, cucile insieme sovrapponendole e attaccale alla punta chiudendo anche il buco che era stato lasciato in fase di cucitura alla suola. Io le ho prima cucite orizzontalmente e solo in un secondo momento sempre con la lana le ho girate verticalmente.


PINNA PETTORALE (LATERALE) x4

1° giro. 9 catenelle
2° giro. 8x
3° giro. 7x (quando giri il lavoro non fai una catenella ma lavori direttamente nella seconda)
4° giro. 6x (quando giri il lavoro non fai una catenella ma lavori direttamente nella seconda)
5° giro. 6x
6° giro. 5x (quando giri il lavoro non fai una catenella ma lavori direttamente nella seconda)
7° giro. 4x (quando giri il lavoro non fai una catenella ma lavori direttamente nella seconda)
8° giro. 4x
9° giro. 3x salta la prima
10° giro. 1 catenella, 1x
11° giro 1 catenella, torna indietro e fai un giro di x tutto intorno alla pinna. Negli angoli fai 1 aumento.

Attaccarle a due a due con l'uncinetto facendo sempre un aumento negli angoli e poi cucitele allo squalo nel confine tra il bianco e il blu inarcandole un po' verso il basso.


Ora questo è lo squalo che avrete ottenuto.


Mentre preparate il secondo, metterlo in posa mettendo una molletta da panni sul muso in modo da appiattirglielo un po'.



Atteccare gli occhi con la colla a caldo. Io ho deciso di fare uno squalo femmina ed uno maschio. Alla femmina ho messo un paio di occhi con le ciglia e un fiorellino vicino alla pinna dorsale.










Nessun commento:

Posta un commento

Potrebbe interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...