TANTI PICCOLI ECHINOCACTUS



L'Echinocactus grusonii è una pianta grassa molto comune, pensate che io l'ho ricevuta grazie ad una pesca di beneficenza. Facendo un po' di ricerca sul web, ho scoperto che viene anche detta "Cuscino della suocera"... della serie... rende l'idea!!! :-)

Il mio pollice non è per niente verde e quindi il mio Echinocactus (2 in realtà), è diventata bella e florida perchè come tutte le piante grasse, necessita di poca acqua o, perlomeno, bastava quella che le davo quando mi ricordavo della sua esistenza!! A continuato a crescere grazie anche ai travasi che mia mamma le faceva una volta ogni due anni circa, spostandola in contenitori via via leggermente più grossi.
Finchè un giorno guardandola, mi sono accorta che era circondata di "figli" (perdonate il termine poco tecnico), che probabilmente la stavano soffocando. A quel punto mi sono decisa a comprare terra, bicchieri e ciotole di plastica (quelle di coccio erano improponibili visto il numero di piccoli da spostare!), e guanti da giardino gommati.
L'operazione è stata semplice e veramente gratificante!!
Per prima cosa ho fatto dei piccoli forellini sotto le ciotoline e i bicchieri, utilizzando uno spiedo di ferro scaldato alla fiamma, in modo che l'acqua possa filtrare e così l'aria.

Poi ho riempito tutte le ciotoline con la terra lasciando uno spazio al centro dove uno per volta ho inserito i miei piccoli Echinos (dal greco Porcospino!!!). Ho aggiunto altra terra per fermarli e ho compattato il tutto (non troppo mi raccomando!) con dell'acqua, anche per rigenerarli un po' dopo il trauma del distacco dalla mamma!! :-(
Per staccarli, ho duvuto utilizzare un coltello per quelli più grossi, mentre per quelli più piccoli è bastata una semi rotazione perchè si staccassero senza complicazioni.

Ho scoperto sempre nel web, che queste piante possono vivere anche 30 anni, raggiungere fino ad un metro di diametro (nel loro luogo di origine) e che fioriscono solo in età adulta (dopo i 15 anni). Le mie hanno solo 3 anni, ma sono già mamme!!



P.S. il travaso deve essere fatto nei mesi primaverili, purtroppo io l'ho scoperto tardi e comunque non credo che si poteva piu' aspettare oltre. Comunque sembra che stiano tutti bene lo stesso.

La terra ideale sarebbe quella per piante grasse o quella comune miscelata con un po' di sabbia!




Potrebbe interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...