PASTA FRESCA ALL'U0VO



La pasta fresca è molto semplice da preparare e il suo utilizzo può essere estremamente vasto.
Vi sono solo due ingredienti: uova e farina.
Per ogni uovo intero vanno 100 gr di farina, ed in media si considera un uovo a persona.



Si crea una fontana con la farina e al centro si posizionano le uova.  Sbattere le uova con una forchetta e gradualmente incorporare la farina, fino a che l'impasto non prende forma. A questo punto si trasferisce il tutto su una spianatoia, elemento fondamentale per la buona riuscita, perchè la rugosità del legno aiuta nella formazione di una pasta elestica e porosa.
Lavorare la pasta fino ad ottenere una cosnsistenza omogenea.

Lavorare la pasta è abbastanza faticoso e bisogna esercitare una certa energia per renderla elastica. L'ideale è lavorare l'impasto portando la parte superiore al centro e compremerla con il palmo della mano. Ruotarla di 90° e ripetere l'operazione fino a che non siete soddisfatti della consistenza e soprattutto fino a quando l'impasto non inizia ad attaccarsi alle mani.

A questo punto creare una bella palla, e metterla a riposare in mezzo ad un canovaccio, a temperatura ambiente, lontano dagli spifferi per almeno 30 minuti.



Passata la mezz'ora, prendete la vostra palla e lavorarla ancora un pochino sulla spianatoia spolverata di farina.
Dividetela in due (se avete impastato più di due uova) e iniziate a stenderla col matterello dal centro verso l'esterno, aiutandovi sempre con poca farina per volta, girandola anche su entrambi i lati.


Arrotolate la pasta sul matterello e spingere con i palmi della mano dal centro verso l'esterno.
Quando la pasta inizia ad avere una certa dimensione, per girala sull'altro lato aiutatevi arrotolandola tutta intorno al matterello e riadagiandola sul senso da lavorare.

La pasta fresca non deve essere troppo sottile appunto perchè la sua bontà è data anche dalla consistenza; ovviamente nemmeno troppo sorta altrimenti vi vengono 3 tagliatelle per piatto!! :-)

Quando pronta, potete sciegliere se preparare tagliatelle, tagliolini (ottimi con il pesce), lasagne, cappelletti, agnolotti, ravioli o cannelloni....

A voi la scielta!!!


Nessun commento:

Posta un commento

Potrebbe interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...