COME ALLESTIRE UN ACQUARIO PER PESCI ROSSI





Ebbene si, anche io sono caduta nella trappola delle fiere, e mi sono portata a casa due pesciolini rossi. Erano tutti ammucchiati in una vasca ed io ed il mio bambino abbiamo deciso di salvarne due,
anche se sicuramente questo non aiuterà a debellare questa tortura che i pesci subiscono ed il loro esilio in cattività.
 
Bè, detto questo, mi sono ritrovata in casa con queste due creature, in un "acquario" vivamente consigliatomi dalla signora della fiera che vi mostro qui sotto.
 


 
Lunghezza 30 x 15 cm, circa, dove i 2 pesciolini andavano da un capo all'altro non finendo nemmeno un colpo di coda... che tristezza!!! E allora via, alla ricerca di un acquario decente.
 
Ho girato tutti i negozi di animali della città, e alla fine sono stata premiata perché ho trovato una buona offerta. Un acquario da 84 litri, grande 60 x 30 cm, dotato di termostato e filtro meccanico per meno di 90 € (ovvio che gratis non me lo dava nessuno...).
 
 
Per quanto riguarda il filtro, ve ne sono di migliori, come quelli biologici che hanno la caratteristica di pulire e condizionare l'acqua, ma sono più costosi e delicati. I filtri meccanici non fanno altro che aspirare acqua, passarla attraverso delle spugne e rigettarla fuori, e la pulizia dell'acqua avviene proprio perché queste spugne trattengono la sporcizia.
 
Io mi sono accontentata di questo tipo di filtro perché i pesci rossi non sono troppo delicati e con una buona pulizia stanno più che bene.
 
Arrivato a casa il mio acquario, l'ho lavato bene, solo con acqua e l'ho asciugato. L'ho posizionato sul mobiletto su cui sarebbe stato destinato ed ho iniziato l'allestimento. (Tra il mobile e l'acquario ho messo un telo resistente.)
 




Per prima cosa mi sono munita di sassi che ho recuperato lungo il fiume, li ho lavati molto bene con acqua corrente e li ho fatti bollire per una buona mezz'ora. questa operazione è molto importante per evitare che si introducano altre forme di vita che potrebbero danneggiare i nostri pesci all'interno dell'acquario.


 
 
Altra cosa che mi sono procurata sono dei sassolini di vetro. Si trovano nei negozi di animali ma non solo ed io infatti non li ho comprati nel negozio specifico perché il loro costo era triplicato. Li ho presi quindi in un mercatone però anche in questo caso ho dovuto provvedere al lavaggio approfondito per non rischiare. Attenzione se li fate bollire perché perdono colore.
 
 

 
Infine ho preso alcune piante finte, un anfora e dei sassolini piccolini al negozio di animali.
 
Ho quindi iniziato con il mettere i sassi di vetro a seconda del colore ed ho riempito con i piccoli. Ho fissato il filtro nella parte posteriore del vetro con le apposite ventose e nel lato opposto il termostato.
 
Questa parte è tutta a vostro piacimento anche se è bene ricordare che è meglio lasciare libera la parte anteriore dell'acquario, che con le piantine è opportuno coprire gli accessori (filtro e termostato), che ai pesci piacciono i nascondigli e che non è opportuno riempire troppo l'acquario.
 
 
Fatto questo, bisogna riempire l'acquario con l'acqua. Ovviamente si usa quella del rubinetto per i pesci rossi che deve essere fredda altrimenti li lessiamo e lì serviamo per cena...:-)
 
Se buttate l'acqua senza nessuna precauzione farete muovere tutto il fondale che avevate accuratamente posizionato, quindi prendete un pentolino o una bacinella e mettetela nel fondo dell'acquario.   
 
 
 



A questo punto versate l'acqua all'interno della bacinella e non avrete problemi.
Mettete un apposito condizionatore d'acqua, il coperchio, attaccate le spine e attendente almeno tre settimane prima di inserire nell'acquario i pesci perché bisogna condizionare l'ambiente.


COSAAAAAAA?????? Ma mica sopravvivono tutto quel tempo nella topaia dove sono ora!!!

Io ho aspettato due ore, di più non ho resistito. Effettivamente i pesci una volta entrati nel nuovo acquario non erano tanto sciolti. Per i primi due giorni sono rimasti a testa in giù in un angolo, e precisamente vicino al termostato e dopo svariate ricerche ho capito che sentivano freddo... poretti, è vero che sono pesci d'acqua fredda, ma alzando la temperatura a 22° C sono partiti belli felici ad esplorare la loro nuova casa. 
 
 
 




 Babbo Natale poi gli ha regalato anche un tunnel.....

Infine alcune indicazioni che ho trovato e scoperto con i miei nuovi amici.

La pulizia è molto importante. Cambiare un terzo dell'acqua almeno una volta al mese, va bene anche ogni tre settimane, meglio direi. Una volta rimessa l'acqua pulita, dopo che avete lavato bene il filtro (che andrebbe cambiato una volta al mese secondo la signorina del negozio di animali, ma vi assicuro che dura almeno tre volte di più) rimettere anche il condizionatore per l'acqua. Noterete ben presto che nonostante le vostre cure, l'acquario si riempirà di alghe; nel vetro, sulle piante, sul fondale.... io ho trovato una soluzione strepitosa!!! Ho preso quattro lumache di mare che si mangiano tutte le alghe mantenendo il mio acquario sempre uno splendore!!!



e pensare che non hanno bisogno di niente. Costano quasi 4 € l'una, ma vi assicuro che ne vale la pena. Per il mio acquario ce ne sono volute 4 e lavorano di buona lena!!!

Per quanto riguarda il cibo devo dire che anche loro hanno le loro preferenze, alcuni mangimi proprio non li guardano per niente. E' consigliato comunque il digiuno almeno una volta la settimana, e un pasto fatto di piselli lessi una volta ogni tanto per al pulizia dell'intestino.

Infine sarebbe bello avere delle piantine vere, ma ci vuole un impianto a CO2 e la cosa diventa alquanto impegnativa.

E per finire!!!! NON COMPRATE ACQUARI TONDI A BOCCIA!!!! SONO ADDIRITTURA VIETATI, DICONO CHE I PESCI IMPAZZISCONO, E NON FACCIO FATICA A CREDERLO!!!!

Cieoooooooooooo


 

 




8 commenti:

  1. Avresti dovuto rigorosamente attendere almeno un mese prima di inserire i pesci, in quel lasso di tempo l'acqua è letteralmente tossica, vedi ciclo dell'azoto, devi dare al filtro il tempo di maturare e altra cosa, tutti i filtri svolgono funzione meccanica e biologica. Per le piante vere non è assolutamente vero che richiedono CO2, non tutte almeno, ci sono piantine "poco esigenti, che crescono senza e anche con poca luce.

    RispondiElimina
  2. Grazie mille per il tuo commento..Anonimo. Quello che dici è vero, ma la pena di lasciare quei poveri pesci un minuto in più in quell'acquarietto ristretto non mi ha fatto seguire le regole. E ti ringrazio anche per la precisazione sulle piante. Visto quello che dici ne prenderò sicuramente un paio.
    Per concludere, i miei pesci fortunatamente non hanno subito danni nonostante la mia inaccuratezza...sono praticamente diventati due tonni... :-)

    RispondiElimina
  3. Ciao...vorrei un vostro consiglio ..aiuto. Mi dite come allestite la zona filtro? Io ho messo i cannolicchi in ceramica sul fondo e la lana di vetro sopra. Noto che poi la zona dove c'e' la pompa meccanica si svuota d'acqua..e' normale o sbaglio io magari mettendo troppa lana??? Grazie

    RispondiElimina
  4. Mi spiace ma non so proprio aiutarti...però ho trovato questo sito che potrebbe aiutarti!! Copia qui
    http://www.acquarionline.it/acquari/index.php?option=com_content&task=view&id=125
    E comunques grazie del tuo passagio!!

    RispondiElimina
  5. Ciao, allevo pesci rossi da ormai tanti anni ed è evidente che di errori ne hai commessi diversi, ma c'è sempre tempo per imparare. Il fatto di attendere la maturazione del filtro non è a caso. Dopo un certo lasso di tempo in cui si stanno insediando i batteri (buoni) nel filtro ci sarà il picco dei nitriti che poi scenderà mano mano. In quel momento i tuoi pesci sarebbero potuti morire, ma meglio non sia successo. Noto dalle foto che i tuoi pinnuti sono omeomorfi (pesce rosso comune). Sai che arrivano a misurare 30cm e possono vivere fino a 30 anni se non oltre(se tenuti correttamente)? Hai già preso in considerazione l'idea di cambiare acquario visto che necessitano di almeno 50 (meglio se di più) litri a pesce? Il filtro non va MAI cambiato! Quando fai la pulizia dell'acqua puoi semplicemente sciacquare le spugne e rimetterle dentro. I cannolicchi invece non vanno toccati. Se hai inserito il carbone puoi toglierlo, serve solo a pulire l'acqua da eventuali medicinali. Per le piante non serve l'impianto CO2 necessariamente, ma i rossi mangiano e sradicano tutto, quindi le eviterei comunque. Per qualsiasi necessità ti consiglio di dare un occhiata e questo forum dove troverai gente esperta e competente. :) goldfishworld.forumcommunity.net/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Grazie per essere passato di qua. A questo punto volevo chiederti, ma quando si fa il cambio dell'acqua, anche se parziale, non c'è rischio per i pesci? E poi una totale pulizia dell'acquario non andrebbe mai fatta per 30 anni?
      E comunque è un po' che penso di cambiare l'acquario ma aime' hanno un costo notevole...mi piacerebbe farne uno da 200 lt..
      E comunque grazie ancora, passerò sicuramente a dare un occhiata al forum di goldfishworld!

      Elimina
  6. Ciao, anche io da poco ho un acquario che al momento ospita die pesci rossi comuni, uno canarino e un oranda testa rossa. Devo completare con un oranda nero e delle lumachine. Ho un semplice filtro a spugna, l'acqua non è molto cristallina forse ho ecceduto nelle dosi di mangime, consigli? grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca! Sicuramente l'acqua poco cristallina può essere l'eccesso di cibo come dici tu, ma sicuramente anche le feci dei pesci aiutano. Corri subito a prendere quelle lumachine che avevi in mente e vedrai che bel lavoro faranno!! Io per un acquario da 80 litri circa ne ho due e mi sembrano sufficienti. Valuta tu quante prenderne in base ai litri..Una ogni 40lt dovrebbe bastare. Fammi sapere se l'acquario migliora e buona giornata!!!

      Elimina

Potrebbe interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...