DIETA PROTEICA

La dieta proteica, detta anche chetogena, ha un solo scopo; eliminare gli zuccheri dall’organismo.
Praticamente, non introducendo più zuccheri, il fisico attaccherà prima le riserve di glicogeno (magazzino di scorta degli zuccheri) e quando anche queste saranno esaurite (ci vuole dalle 24 alle 72 ore), si entra appunto in chetosi (mancanza di zuccheri).

Il corpo, che non può più ottenere energia alla classica maniera (ciclo di Krebs), attaccherà le riserve di grasso, convertendoli in zuccheri.

Ed ecco il miracolo! Questa operazione di conversione, ci permette di perdere peso a vista d’occhio, perché è molto faticosa per il corpo, e già il solo fatto di convertire gli zuccheri fa consumare grassi! E pensate questa dieta abbinata a dell’attività fisica!!

Veniamo quindi al dunque:

ALIMENTI     SI

ALIMENTI   NO


  • PROTEINE: carne e pesce (anche in scatola), salumi, uova e formaggi
  • VERDURE: si (con moderazione carote, cipolle e carciofi)
  • BEVANDE: caffè, latte, te e tisane non zuccherate (si può usare il dolcificante). ACQUA ALMENO 1,5 LITRI AL GIORNO.
  • CONDIMENTI: olio, maionese, ketchup, senape e spezie varie. (Per cucinare va bene anche il vino!).


  • ZUCCHERO di qualsiasi tipo e dolci
  • CARBOIDRATI: pane (di qualsiasi tipo), pasta, riso, farina, cereali, legumi, soia, PATATE
  • FRUTTA: no
  • BEVANDE: zuccherate (aranciata, sprite, coca cola, succhi etc.), alcool.


Va aggiunta una nota positiva. Con questa dieta non si hanno limitazioni nelle quantità! Potete mangiare quando volete, anche negli attacchi di fame; ovviamente cercate di preferire proteine magre perché se si introducono tanti grassi il corpo utilizzerà quelli che ingeriamo piuttosto che quelli di accumulo. Quindi, anche se i formaggi sono consentiti, scegliete ricotta, mozzarella light, fiocchi di latte. Anche l’olio come avete visto è permesso; gran cosa, ma cercate comunque di cucinare con il vino e magari aggiungere un filo di olio a crudo.

Consigli:

v     Preparate grandi quantità di verdure per i pasti principali.
v     Portate sempre con voi qualcosa contro gli attacchi di fame perché in un bar non è che potete chiedere solo le fette di prosciutto di un panino!
v     Se venite prese dalla disperazione con voglia di carboidrati concedetevi una salsiccia per cena piuttosto che qualche carboidrato. È vero, introducete grassi, ma non gli zuccheri!
v     La colazione è un bel dilemma. Si al cappuccio ma poi? Salumi e mozzarelle, oppure ricotta.
v     Il dolcificante: tenetelo sempre con voi nella borsa (fanno delle comode scatoline). Inoltre quando lo comprate guardate bene che non sia a base di ASPARTAME, dicono sia fortemente cancerogeno.



Avvertenze:

q       I primi giorni saranno un po’ difficili, perché la fame sarà continua (ma tanto voi potete mangiare). Vedrete che una volta entrati in chetosi passerà da sola.
q       Sempre nei primi giorni si potrebbe avvertire stanchezza e un po’ di mal di testa… è il calo degli zuccheri!
q       Potrebbe venire l’alito cattivo (munirsi di mentine)
q       Bere, bere, bere, altrimenti reni e fegato vanno in sovraccarico
q       Stitichezza nonostante le grandi quantità di verdura; aiutatevi con granuli a base di erbe
q       Diminuzione delle ore di sonno (per me effetto positivo, riuscivo a fare mille cose di più!)
q       Abbinare attività fisica, più che potete, palestra, camminate, cercate di farne almeno 30 minuti al giorno!
q       Finiti i 20 giorni non iniziate ad abbuffarvi ma seguite una dieta ipocalorica (ne inserirò una i prossimi giorni) altrimenti otterrete l’effetto yo-yo!!

Ricordatevi che mangiando anche solo pezzetto di pizza o bevendo un succo, uscirete dalla chetosi e ci vorranno almeno 24 ore per rientrare nel sistema di dimagrimento che si ottiene con questa dieta!
 

Mi pare di avere detto tutto, a voi i commenti. Io sono rimasta soddisfatta anche se so che in giro non se ne dica per niente bene. Ad ognuno la propria scelta.



Vi allego qui sotto la mia dieta invernale, di 20 giorni, ricca di ortaggi di stagione e qualche ricetta, se volete approfittarne...

1° GIORNO

COLAZIONE: 1 cappuccino (ore 6), 1 caffè (ore 7.30),
SPUNTINO: ricottina

PRANZO:insalata di melanzane (cotte), dadini di prosciutto cotto e mozzarelline

MERENDA: 3 fette di speck
CENA: 2  hamburger con sottilette light, finocchi crudi

2° GIORNO

COLAZIONE: 1 cappuccino (ore 6), 1 caffè (ore 7.30),
SPUNTINO:3 fette di crudo
MERENDA: 3 formaggini

3° GIORNO

COLAZIONE: 1 cappuccino (ore 6), 1 caffè (ore 7.30),
SPUNTINO: 6 fette di lonzino
PRANZO: salsa di tonno e peperoni (con poco olio e tanti peperoni)
MERENDA:1  te
CENA: Crauti a modo mio con wurstel

4° GIORNO

COLAZIONE: 1 cappuccino (ore 6), 1 caffè (ore 7.30),
SPUNTINO: 2 fette di speck e 2 fette di lonzino
PRANZO: 3 fettine di maiale e cavoli al forno (senza pane)
MERENDA: 1 robiola
CENA: petto di pollo alla piastra e spinaci

5° GIORNO

COLAZIONE: 1 cappuccino (ore 6), 1 caffè (ore 7.30),
SPUNTINO: 1  te
PRANZO: salmone affumicato con cavolo cappuccio tagliato in julienne (olio, sale e pepe)
MERENDA:3 fette di speck
CENA: salsicce di pollo, broccoli lessi, cipolle alla piastra

6° GIORNO

COLAZIONE: 1 cappuccino (ore 6), 1 caffè (ore 7.30),
SPUNTINO:1 orzo
MERENDA:  ricotta
CENA: bistecca di vitello alla brace, insalata verde

7° GIORNO

COLAZIONE: 1 caffè, 1 cappuccino
SPUNTINO:4 fette di lonzino
MERENDA:2 wurstel piccoli di pollo

8° GIORNO

COLAZIONE: 1 cappuccino (ore 6), 1 caffè (ore 7.30)
SPUNTINO: 3 fette crudo
PRANZO: pollo al curry, bietole
MERENDA:mozzarella light
9° GIORNO

COLAZIONE: 1 cappuccino (ore 6), 1 caffè (ore 7.30)
SPUNTINO:bresaola
PRANZO: spinaci e wurstel di pollo, formaggio spalmabile light
MERENDA:fiocchi di latte
CENA:crema di zucca e cavolo verde

10° GIORNO

COLAZIONE: 1 cappuccino (ore 6), 1 caffè (ore 7.30)
SPUNTINO:ricotta
PRANZO:spiedini di salsicce di pollo e melanzane
MERENDA:prosciutto cotto
CENA:pesce alla brace e finocchi in insalata

11° GIORNO

COLAZIONE: 1 cappuccino (ore 6), 1 caffè (ore 7.30)
SPUNTINO:formaggini
PRANZO:bistecchina di maiale con radicchio
MERENDA:lonzino
CENA:tonno, carciofi e cavolo cappuccio in insalata

12° GIORNO

COLAZIONE: 1 cappuccino (ore 6), 1 caffè (ore 7.30)
SPUNTINO:bresaola
PRANZO:pollo al curry, spinaci
MERENDA:ricotta

13° GIORNO

COLAZIONE: 1 cappuccino (ore 6), 1 caffè (ore 7.30)
SPUNTINO:speck
PRANZO:s shirataki di konjac con pomodoro

MERENDA:mozzarella light

CENA:involtini di maiale con asparagi

14° GIORNO

COLAZIONE: 1 cappuccino (ore 6), 1 caffè (ore 7.30)
SPUNTINO:fiocchi di latte
PRANZO: insalata di cavolo cappuccio con olive, mozzarella e prosciutto cotto
MERENDA:speck
CENA:pasticciata con spinaci

15° GIORNO

COLAZIONE: 1 cappuccino (ore 6), 1 caffè (ore 7.30)
SPUNTINO:formaggini
MERENDA: lonzino
CENA:brodetto di pesce senza spine

16° GIORNO

COLAZIONE: 1 cappuccino (ore 6), 1 caffè (ore 7.30)
SPUNTINO:mozzarella light
MERENDA:prosciutto crudo
CENA:spiedini misti con peperoni

17° GIORNO

COLAZIONE: 1 cappuccino (ore 6), 1 caffè (ore 7.30)
SPUNTINO:ricotta
PRANZO:carpaccio con grana e rucola
MERENDA:lonzino

18° GIORNO

COLAZIONE: 1 cappuccino (ore 6), 1 caffè (ore 7.30)
SPUNTINO:prosciutto crudo
MERENDA:muffin salati
CENA:sgombro al forno

19° GIORNO

COLAZIONE: 1 cappuccino (ore 6), 1 caffè (ore 7.30)
SPUNTINO:fiocchi di latte
MERENDA:speck

20° GIORNO

COLAZIONE: 1 cappuccino (ore 6), 1 caffè (ore 7.30)
SPUNTINO:prosciutto cotto
MERENDA:ricotta
CENA:involtini di vitello con mozzarella e zucchine



Come potete vedere, la dieta è ricca di formaggi, anche se light o poco grassi, ma come sostituzione nelle merende sono degli ottimi alleati, specialmente negli attacchi di fame!!!
Aggiungo anche che questo è un blog amatoriale fatto su esperienze personali e quindi non seguito da un medico specialista.


Nessun commento:

Posta un commento

Potrebbe interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...